NOWHERE SPECIAL
 
VENERDI 14/1
► ore 15.00
 
SABATO 15/1
► ore 15.00
 
DOMENICA 16/1
► ore 14.45

● IN CONCORSO ALLA 77. MOSTRA INTERNAZIONALE D'ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA (2020), SEZIONE 'ORIZZONTI'
 

Regia: Uberto Pasolini

Attori: James Norton - John, Daniel Lamont - Michael, Eileen O'Higgins - Shona,

Valerie O'Connor - Ella, Stella McCusker - Rosemary, Chris Corrigan - Gerry, Valene Kane - Celia,

Keith McErlean - Philip, Niamh Mcgrady - Lorraine, Siobhan McSweeney - Pam,

Sean Sloan - Golfer

Soggetto: Uberto Pasolini Sceneggiatura: Uberto Pasolini Fotografia: Marius Panduru Musiche: Andrew Simon McAllister Montaggio: Masahiro Hirakubo, Saska Simpson Scenografia: Patrick Creighton Costumi: Maggie Donnelly Durata: 96' Colore: C Genere: DRAMMATICO Produzione: UBERTO PASOLINI, ROBERTO SESSA, CRISTIAN NICOLESCU PER RED WAVE, PICOMEDIA, DIGITAL CUBE, N.S.L., CON RAI CINEMA Distribuzione: LUCKY RED IN ASSOCIAZIONE CON 3 MARYS ENTERTAINMENT

 

 
John, un lavavetri di trentaquattro anni, dedica la vita a crescere il figlio Michael di quattro anni, poiché la madre del bambino li ha lasciati subito dopo la nascita. La loro è una vita semplice, fatta di rituali quotidiani universali, una vita di completa dedizione e amore innocente che mostra la forza della loro relazione. John ha però davanti a sé pochi mesi di vita. Poiché non ha una famiglia a cui rivolgersi, trascorrerà i giorni che gli restano a cercarne una nuova, perfetta, a cui dare in adozione Michael, provando a proteggere il suo bambino dalla terribile realtà.
 
"UN FILM DI IMMAGINI TANTO SEMPLICI QUANTO ELEQUENTI,
CHE METTONO IN POESIA LA CRUDELTÀ DELLA VITA" (MYmovies)
 
"Ci sono frammenti di rabbia nascosta alla Ken Loach mescolati alla rassegnazione del cinema terminale giapponese.
Si poteva tagliare il finale, ma è un film intenso e recitato benissimo" ("Taxi Driver")
 
«Questo film nasce dalla lettura di un articolo su quotidiano inglese.
Parlava di un padre single con pochi mesi di vita trascorsi a cercare una nuova famiglia per suo figlio.
Le sue condizioni sociali erano relativamente sfortunate, era senza soldi ma era anche un bravissimo padre.
Ho pensato che da un caso così specifico si potesse fare un discorso più universale.
Io cosa farei al suo posto? Cosa spinge le persone all’adozione? Cos’è la vita? E l’amore?».
(Il regista Umberto Pasolini)
 

 

 

PARTNERS 

 

Privacy Policy