IL BUCO IN TESTA
 
VENERDI 07/1
► ore 20.00
 
SABATO 08/1
► ore 20.00
 
 

● FILM DELLA CRITICA SNCCI 

PRIMA VISIONE IN ESCLUSIVA

 

 
 
Prenota qui il tuo ingresso
 

   

Regia: Antonio Capuano
Attori: Teresa Saponangelo - Maria Serra, Tommaso Ragno - Guido Mandelli, Francesco Di Leva - Fabio Violante, Gea Martire - Rita Serra, Vincenza Modica - Alba Veneruso Serra, Anita Zagaria - Dottoressa Mayer, Daria D'Antonio (II) - Titti, Bruna Rossi - Myra, Alberto Ricci Hoiss - Danilo De Chiara, Vincenzo Ruggiero - Dionisio Montuori, Pietro Juliano
Sceneggiatura: Antonio Capuano
Fotografia: Gianluca Laudadio
Montaggio: Diego Liguori
Scenografia: Antonella Di Martino
Costumi: Francesca Balzano
Durata: 95'
Colore: C
Genere: DRAMMATICO
Tratto da: liberamente ispirato a una storia vera
Produzione: ESKIMO CON RAI CINEMA, IN ASSOCIAZIONE CON MINERVA PICTURES, MAD ENTERTAINMENT
In collaborazione con Altri Sguardi

 
Regia: Antonio Capuano
Attori: Teresa Saponangelo - Maria Serra, Tommaso Ragno - Guido Mandelli, Francesco Di Leva - Fabio Violante, Gea Martire - Rita Serra, Vincenza Modica - Alba Veneruso Serra, Anita Zagaria - Dottoressa Mayer, Daria D'Antonio (II) - Titti, Bruna Rossi - Myra, Alberto Ricci Hoiss - Danilo De Chiara, Vincenzo Ruggiero - Dionisio Montuori, Pietro Juliano
Sceneggiatura: Antonio Capuano
Fotografia: Gianluca Laudadio
Montaggio: Diego Liguori
Scenografia: Antonella Di Martino
Costumi: Francesca Balzano
Durata: 95'
Colore: C
Genere: DRAMMATICO
Tratto da: liberamente ispirato a una storia vera
Produzione: ESKIMO CON RAI CINEMA, IN ASSOCIAZIONE CON MINERVA PICTURES, MAD ENTERTAINMENT
 
 
"UNA STORIA INCANDESCENTE, CON UNA PROTAGONISTA CHE DELLA VITA È LA RIVENDICAZIONE MA ANCHE LA RINUNCIA" (mymovies)
 
Maria S. vive vicino al mare, in provincia di Napoli. Ha un lavoro precario, nessun amore. Una madre praticamente muta. Quarant'anni prima, un militante dell'estrema sinistra ha ammazzato suo padre, vicebrigadiere di polizia poco più che ventenne, nel corso di una manifestazione politica. Maria è nata due mesi dopo... Un giorno apprende che l'omicida del padre ha un nome, un volto, un lavoro. Ha scontato la sua pena e vive a Milano. "Adesso so chi odiare", pensa Maria. Si tinge i capelli e prende un treno veloce per andare a incontrarlo. Ha con sé una pistola.
"Per la vitalità lucida e appassionata che Antonio Capuano infonde in una vicenda di faticosa redenzione umana e difficile riconciliazione storica. L'autore si confronta con una delle pagine più buie del nostro Paese, delineando con sensibilità, passione e vigore il ritratto di una donna in cerca di pace nel suo presente e libertà dal passato che ne ha segnato l'esistenza".
(Motivazione alla nomina di Film della Critica - SNCCI)

 

 

PARTNERS 

 

Privacy Policy