images/NEW_Locandine/SL1.png
images/NEW_Locandine/SL1.png
images/NEW_Locandine/10-SCATOLA.png
images/NEW_Locandine/10-SCATOLA.png
images/NEW_Locandine/8.png
images/NEW_Locandine/8.png
images/NEW_Locandine/9-AFRIN.png
images/NEW_Locandine/9-AFRIN.png
images/NEW_Locandine/Amor_0002.jpeg
images/NEW_Locandine/Amor_0002.jpeg
previous arrow
next arrow
 
C'È ANCORA DOMANI

 Italia | 2023

 

VENERDI' 08/3
► ORE 19.00

 

SABATO 09/3
► ORE 16.00

DOMENICA 10/3

► ORE 18.15

    

regia: Paola Cortellesi
sceneggiatura: Furio Andreotti, Giulia Calenda, Paola Cortellesi
cast: Paola Cortellesi, Valerio Mastandrea, Romana Maggiora Vergano, Emanuela Fanelli, Giorgio Colangeli, Vinicio Marchioni
fotografia: Davide Leone
montaggio: Valentina Mariani
scenografia: Paola Comencini
musica: Lele Marchitelli
produzione: Wildside, Vision Distribution, Sky, Netflix
distribuzione: Vision Distribution
durata: 118'
 

Delia (Paola Cortellesi) è la moglie di Ivano, la madre di tre figli. Moglie, madre. Questi sono i ruoli che la definiscono e questo le basta. Siamo nella seconda metà degli anni '40 e questa famiglia qualunque vive in una Roma divisa tra la spinta positiva della liberazione e le miserie della guerra da poco alle spalle. Ivano (Valerio Mastandrea) è capo supremo e padrone della famiglia, lavora duro per portare i pochi soldi a casa e non perde occasione di sottolinearlo, a volte con toni sprezzanti, altre, direttamente con la cinghia. Ha rispetto solo per quella canaglia di suo padre, il Sor Ottorino (Giorgio Colangeli), un vecchio livoroso e dispotico di cui Delia è a tutti gli effetti la badante. L’unico sollievo di Delia è l’amica Marisa (Emanuela Fanelli), con cui condivide momenti di leggerezza e qualche intima confidenza. È primavera e tutta la famiglia è in fermento per l’imminente fidanzamento dell’amata primogenita Marcella (Romana Maggiora Vergano), che, dal canto suo, spera solo di sposarsi in fretta con un bravo ragazzo di ceto borghese, Giulio (Francesco Centorame), e liberarsi finalmente di quella famiglia imbarazzante. Anche Delia non chiede altro, accetta la vita che le è toccata e un buon matrimonio per la figlia è tutto ciò a cui aspiri. L’arrivo di una lettera misteriosa però, le accende il coraggio per rovesciare i piani prestabiliti e immaginare un futuro migliore, non solo per lei.

 

FESTA DEL CINEMA DI ROMA 2023

GIORNATE DEGLI AUTORI

Concorso Progressive Cinema

 

 

 

PARTNER

 

  

 

Privacy Policy Cookie Policy