previous arrow
next arrow
Slider

 

TUTTO IN UN GIORNO
 
GIOVEDI 23/3
► ORE 16.30
 
VENERDI 24/3
► ORE 16.50
 
SABATO 25/3
► ORE 18.10

DOMENICA 26/3
► ORE 18.15
 
 

Regia: Juan Diego Botto

Attori: Penélope Cruz - Azucena, Luis Tosar - Rafael, Christian Checa, Adelfa Calvo,

Juan Diego Botto, Aixa Villagran, Font Garcia, Maria Isabel Diaz Lago,

Sergio Villanueva, Nur Al Levi

Sceneggiatura: Juan Diego Botto, Olga Rodriguez

Fotografia: Arnau Valls Colómer

Musiche: Eduardo Cruz

Montaggio: Mapa Pastor

Scenografia: Clara Notari

Costumi: Wanda Morales

Effetti: Sarah Cordonnier

Altri titoli: On the Fringe

Durata: 103

Colore: C

Genere: DRAMMATICO

Produzione: ALVARO LONGORIA PER MORENA FILMS, PENÉLOPE CRUZ PER ON THE FRINGE AIE,

ANDRÉ LOGIE PER PANACHE PRODUCTIONS$LA COMPAGNIE CINÉMATOGRAPHIQUE

Distribuzione: BIM DISTRIBUZIONE

  

Un film sulla famiglia, sull'amore e sulla solidarietà. Un conto alla rovescia per le storie intrecciate di tre protagonisti, che cercano di restare a galla e superare le ventiquattro ore che cambieranno la loro vita. Ad emergere è anche l'impatto della crisi economica sui rapporti personali, e come l'amicizia e la solidarietà possano essere d'aiuto per superare i momenti più difficili della vita. Una corsa mozzafiato contro il tempo, ai margini di una grande città.

 

" UNA STORIA DI SOLITUDINI A CONFRONTO, MA ANCHE DI GRANDE SOLIDARIETÀ.

CON UNA PENELOPE CRUZ IN STATO DI GRAZIA "

(MYmovies)

    

"Federico García Lorca ha scritto: “Al di sotto delle moltiplicazioni c’è una goccia di sangue…” Il poeta spagnolo si riferiva alla realtà che molto spesso viene nascosta dalle statistiche. In Spagna si registrano circa 41,000 sfratti ogni anno, più di 100 al giorno. Il film racconta tre delle storie che restano nascoste dietro le statistiche. “Tutto in un giorno” esplora l’impatto di una crisi acuta sulle relazioni personali: il modo in cui i problemi economici, come perdere il proprio lavoro o le proprie entrate, scatenano reazioni diverse in persone diverse, ripercuotendosi nei rapporti di coppia o in quello tra genitori e figli. La nostra storia racconta un solo giorno della vita di tre personaggi. Tutti e tre sono in un modo o nell’altro condizionati da uno sfratto e tutti hanno 24 ore per risolvere una situazione che cambierà le loro vite per sempre"

(Il Regista Juan Diego Botto)

 

 "Tutto in un giorno è un film dal profondo impegno sociale, girato con un ritmo frenetico che restituisce in pieno allo spettatore il profondo senso di paura e ansia dei personaggi. Il regista usa la macchina da presa per seguirli da vicino, standogli addosso quasi a volerli spronare nella loro febbrile corsa contro il tempo. Una cifra stilistica caratterizzante questa prima prova registica di Botto – argentino trasferitosi sin da bambino in Spagna –  che rende alla perfezione il dramma che stanno vivendo i personaggi, esaltandone allo stesso tempo la voglia di lottare. Un film che, per temi e personaggi, può essere facilmente accostato non solo alle pellicole di Ken Loach, ma anche a quelle del francese Stéphan Brizé, e che il regista non si fa sfuggire di mano. Botto, infatti, è bravo a non scadere nel retorico e a far emergere la profonda solitudine delle varie figure umane descritte, attenuata dal senso di solidarietà che si sviluppa fra loro."

(Taxi Drivers)

 

"Tutto in un giorno (En los márgenes), presentato in Concorso nella sezione Orizzonti della Mostra di Venezia, è animato da buone intenzioni sociali, vuole essere un film di denuncia e nel suo ritmo concitato sembra guardare in più di una scena al cinema di Sorogoyen (la cui bella serie tv Antidisturbios cominciava proprio con uno sfratto). Buone intenzioni che hanno spinto una diva come Penélope Cruz a essere tra i produttori del film, oltre che una delle intepreti, perché il “cinema impegnato” nobilita chi lo fa."

(Quinlan)

 

 

 

 

 

 

 

PARTNERS 

Privacy Policy Cookie Policy